sabato 6 novembre 2010

LOVECRAFT BLACK & WHITE: Sono aperte le richieste!


Dopo l’anteprima Lucchese, il volume è ora pronto e le copie sono finalmente disponibili per essere ordinate. A Lucca il libro ha suscitato molta curiosità in tutti gli ambienti, è stato accolto con vivissimo entusiasmo da tutti gli autori coinvolti presenti in loco, ed è stato inoltre lodato e ammirato da appassionati, editori, redattori, tipografi, giornalisti, riscontrando anche un discreto successo presso il pubblico, significativo per una piccola realtà come la nostra.

Nel frattempo, è appena uscita anche una lusinghiera recensione di Mauro Boselli sulla rubrica di “Dampyr” di novembre, accompagnata dalla riproduzione di tre tavole del libro: “Ve ne possiamo mostrare solo tre” – scrive Boselli – “per evidente carenza di spazio (...) Ma ci piange il cuore di non potervi mostrare anche le oniriche e raccapriccianti fantasie di Rotundo, Enoch, Frau, Olivares, Gabos, Palumbo e di tutti gli altri artisti. E non vanno trascurati i densi ed evocativi testi d’accompagnamento a ogni singolo disegno oppure la bella introduzione di uno dei più grandi esperti italiani di fumetto, Luigi Bernardi...”

Ringraziamo pubblicamente Boselli per le sue gentili parole, e, come lui, siamo certi che gli appassionati non resteranno delusi dal bel volume, che già si prepara a diventare una vera pietra miliare nel campo del fumetto d’autore e lovecraftiano. Per cui affrettatevi a ordinare la vostra copia o anche più copie, giacchè la tiratura è stata limitata a soli 300 esemplari stampati (di cui circa un centinaio già andati via a Lucca!) e quindi crediamo che il libro andrà presto esaurito, dopodichè sarà possibile trovarlo a caro prezzo solo sul mercato collezionistico.

Lovecraft Black & White, a differenza di tutte le altre nostre produzioni, va ordinato direttamente a colui che ha organizzato magistralmente il tutto, cioè il nostro valente collaboratore, nonché curatore del progetto, Umberto Sisia. Questi gli indirizzi email a cui fare riferimento:


infodagon@katamail.com

umbertosisia@gmail.com


Di grande formato e ben stampato su carta patinata, il libro ha un prezzo di 15 euro, a cui bisogna aggiungere il costo delle spese di spedizione, che è di euro 2,5 per l’invio ordinario. Comunque, per maggiori informazioni sulle modalità d’acquisto, si rimanda al blog specifico del progetto, dove potrete trovare tutti i dettagli:

http://www.lovecraftblackandwhite.blogspot.com/



Qui di seguito, invece, riportiamo un profilo critico con la “storia editoriale” del volume scritta dal curatore stesso:

Nato un po' per scommessa e inizialmente sottotono, il progetto "Lovecraft Black & White" ha preso forma e si è andato via via espandendo tramite un grandissimo, continuo e faticoso lavoro di reclutamento dei contributi, accompagnato dall'elaborazione di come avrebbe dovuto essere alla fine il prodotto conclusivo.
Grazie all'intervento di decine di artisti dei quali non finiremo di apprezzare mai la bravura, di ringraziare la disponibilità e di lodare la squisita cortesia, possiamo dire di avercela fatta!
La lunga fase di lavorazione e produzione è ormai lasciata alle spalle, e il volume è finalmente stato stampato e presentato in anteprima a Lucca Comics & Game 2010.
Siamo quindi fieri di presentare finalmente quest'opera al pubblico italiano ed internazionale, un'opera che non temiamo di definire unica nel panorama delle produzioni italiane dedicate al Sognatore di Providence e senza confronti (almeno a nostra notizia) per caratteristiche di concezione e di sviluppo.
Ma veniamo a chiarire meglio le caratteristiche di ciò di cui stiamo parlando: quella a cui ci riferiamo è una galleria di illustrazioni realizzata da autori italiani di estremo valore, sia fumettisti, che illustratori, storyboarders, scenografi, cartoonist e altro. Grandi maestri del disegno e anche qualche nuova leva di sicuro avvenire: tutti uniti per omaggiare l'opera di Howard Phillips Lovecraft.
Soltanto alcuni libri americani o alcune opere italiane nettamente diverse (e molto spesso a carattere monografico oppure per mano di un solo autore), infatti, avevano finora ricoperto il ruolo di "artbook" in relazione ai racconti di Lovecraft, e anch'essi con scelte editoriali molto diverse. Libri a fumetti, "bestiari", manuali di giochi di ruolo, illustrazioni esornative, disegni estemporanei, anche un pregevolissimo excursus sull'illustrazione lovecraftiana nel corso del tempo (quest'ultimo in terra americana): tutto un universo illustrativo è stato prodotto con motivazioni di fondo spesso del tutto indipendenti rispetto alla volontà di riprodurre "fotografie" di varie scene dei più importanti racconti lovecraftiani mantenendosi aderenti il più possibile allo spirito della letteratura.
Secondo le linee direttive del nostro progetto ogni illustratore ha, invece, scelto un racconto lovecraftiano diverso e ha realizzato un'immagine relativa a una scena del racconto o che ne riassumesse una qualche sequenza. Ovviamente i racconti più importanti hanno ispirato anche due illustrazioni (in un paio di casi che scoprirete addirittura tre). La volontà è stata pertanto quella del rappresentare una scena della narrazione vista attraverso gli occhi di un lettore di eccezione, l'artista appunto, e mediata attraverso la sua concezione ideativa e ovviamente attraverso l'inconfondibile manualità del suo stile di esecuzione...
Il risultato è a nostro parere una sontuosa galleria nella quale opere di fattura, tecnica e ispirazione diversissime si susseguono - tutte di estrema qualità - incessantemente pagina dopo pagina provocando un caleidoscopio di sensazioni ed emozioni nel lettore. L'elemento accomunante le varie immagini è uno solo: la passione per l'autore e la massima fedeltà possibile allo spirito della sua scrittura.
Il titolo della raccolta non poteva essere che "Lovecraft Black & White", naturalmente, perchè l'unica regola tassativa e imperativa assegnata ai disegnatori è stata ideare e pensare il disegno per la riproduzione in bianco e nero e in tal senso riteniamo che tale scelta iniziale abbia condotto poi a un'ulteriore maggiore suggestività.
Lunga è la lista dei contributori, con grandissimi artisti presenti quali Roberto Bodimani (alle prese con “La maschera di Innsmouth”), Otto Gabos (che cerca nella propria tavolozza "Il colore venuto dallo spazio"), Alex Horley (stupendo il suo Orrore di Dunwich!), Giancarlo Olivares (che cerca di sondare i misteri di "Colui che sussurrava nelle tenebre"), Giuseppe Palumbo (perso in abissi spazio-temporali con "L'ombra calata dal tempo"), Massimo Semerano (il quale vaga per le vie caotiche della cittadina de "La maschera di Innsmouth"), Luca Enoch (che ode dal proprio studio "La musica di Erich Zann") e tantissimi altri, nomi notissimi nel campo del fumetto d’autore e anche qualche esordiente d’eccezione, come il bravissimo Matteo Bocci, già copertinista di “Studi Lovecraftiani”.
Ogni illustrazione è accompagnata dall'ingrandimento di un suo dettaglio, dal brano di riferimento del racconto al quale essa può essere ricondotta, e da un commento per mano dello stesso artista il quale ce ne mostra qualche particolarità, ci svela qualche curiosità sulla sua realizzazione o ci parla del proprio rapporto con l'opera di Lovecraft.
Impreziosiscono il volume materiali aggiuntivi, come testi introduttivi (fra i quali un'introduzione di un personaggio importantissimo del fumetto e della cultura pop italiana come Luigi Bernardi), ulteriori disegni, una bella mini-storia su Lovecraft di smoky man e Luca Paciolus, accurate biografie degli artisti coinvolti, e molto altro ancora....
Ai disegni della gallery principale si aggiungono, infine, alcune altre illustrazioni ospiti (talora già pubblicate altrove, talora inedite) ad opera di pochi illustratori stranieri che ne hanno concesso l'uso e che sono state poste ad accompagnamento delle parti testuali iniziali e finali, quali le introduzioni e le biografie, appunto perchè aggiunta "in più" - estranea tematicamente rispetto al blocco dei disegni che seguivano le regole suddette.
Tutto questo è Lovecraft Black & White, un sentito omaggio grafico ad un grande scrittore-mito, maestro indiscusso dell’horror letterario: H. P. Lovecraft.
(Umberto Sisia)





Lovecraft Black & White

a cura di Umberto Sisia
introduzione di Luigi Bernardi
veste grafica di Giulia Pellegrini
Edizioni Dagon Press, 2010brossura, formato cm. 21x30, stampa in bianco e nero,120 pagine, €15.00

2 commenti:

Francesco Francavilla ha detto...

Non vedo l'ora di vedere 'sto gioiello da vicino :D
Oh, questo mi ha ricordato che devo mandarti una email :)

Congrats to all involved, this looks AWESOME!!!

Cheers,
Francesco

legesilo ha detto...

I hope you will keep updating your content constantly as you have one dedicated reader here.

paxil