Post

ZOTHIQUE 7 - Speciale Robert E. Howard

Immagine
  Proseguono le uscite speciali di “Zothique”: questo settimo appuntamento è tutto dedicato allo scrittore Robert E. Howard (1906-1936), il papà di Conan, Kull, Solomon Kane e tanti altri eroi che hanno fatto la storia della heroic fantasy . Dietro la copertina del nostro Gino Carosini le sorprese, anche in questo ricco numero (ben 200 pagine) non mancheranno, tra inediti, testimonianze, saggi e documenti che mostreranno tutta la verve e la varietà dei temi howardiani. Il tutto guarnito con immagini e foto di REH e del suo mondo. Un primo ritratto dello scrittore ce lo offre il compianto Giuseppe Lippi, colui che più di tutti in Italia ha contribuito alla sua conoscenza, e a seguire due intriganti testimonianze di prima mano dello scrittore stesso, che qui si mette a nudo e si rivela parlandoci della sua vita, della sua scrittura e delle sue passioni; due assolute primizie che contribuiscono a fare luce sulla sua biografia, e che non vengono da sole: sono infatti tradotte in questo num

IL CREATORE DI OMBRE di Jack Mann inaugura una nuova collana: “I MAGRI NOTTURNI”.

Immagine
  In sinergia con l’esperto Bernardo Cicchetti , uno dei più validi conoscitori e traghettatori del genere weird in Italia, la Dagon Press inaugura una nuova collana, “I Magri Notturni”, a cura dello stesso Cicchetti e composta da opere (in prevalenza romanzi) che, ne siamo certi, non mancheranno di sorprendervi positivamente. È già uscito il primo titolo, un inedito al fulmicotone… Avete mai sentito di un detective dell’occulto che va in giro in Rolls-Bentley (nuova fiammante), che ha una segretaria innamorata di lui (ma con la quale si danno del “lei”), frequenta club esclusivi, e che i suoi casi li risolve col magnetismo, il carisma e il fascino che esercita sulle donne, più che con le sue capacità deduttive o conoscenze arcane? No? Allora vi invitiamo a fare la conoscenza di Gregory George Gordon Green, più noto come “Gees”, che sul finire degli anni ’30 fu protagonista di otto romanzi scritti dall’elusivo E.C. Vivian (nato Charles Henry Cannell) sotto lo pseudonimo di Jack Man

STUDI LOVECRAFTIANI 19

Immagine
  STUDI LOVECRAFTIANI giunge al suo diciannovesimo appuntamento e lo fa con un numero ricchissimo: si parte con ben due interventi che fanno luce e rischiarano le presunte accuse di razzismo di cui lo scrittore è rimasto vittima in questo periodo di “caccia alle streghe 2.0”, come l’ha definito Marco Maculotti nel suo documentatissimo saggio sull’argomento. Leggetelo, e le vostre opinioni (se pensate che i racconti di HPL mostrino questo suo “lato oscuro”) non saranno più le stesse! L’altro intervento atto a dire la sua su “Lovecraft e il razzismo” è nientemeno che di S.T. Joshi , massimo esperto mondiale dello scrittore e persona al di fuori di ogni sospetto (essendo lui stesso di colore, di origini indiane e immigrato in suolo americano). Due interventi che finalmente dicono chiaramente come stanno le cose, e che speriamo servano a stemperare le polemiche di questi giorni. Si prosegue con uno speciale DOSSIER che, come si capisce anche dalla copertina del bravo Pietro Rotelli , è

ZOTHIQUE 6 - Speciale Gustav Meyrink

Immagine
  Introdotto da una bella copertina di Gino Carosini (autore anche delle illustrazioni interne) arriva con la primavera anche il nuovo numero di ZOTHIQUE , il sesto, dedicato ancora una volta interamente a un autore di culto del genere weird. In questo caso lo scrittore che si va ad approfondire è un vero Maestro della narrativa fantastico-esoterica, quel Gustav Meyrink autore di un vero capolavoro del genere, “ Il Golem ”, ma anche di tanti altri romanzi e racconti che hanno fatto la storia delle letteratura occulta. In questo speciale viene analizzata in dettaglio tutta la sua produzione, sia narrativa che saggistica. Si parte con un esauriente oltre che autorevole pezzo introduttivo di Gianfranco de Turris , forse il massimo esperto italiano delle opere di Meyrink, che in “La fantasia esoterica di Gustav Meyrink” ci parla del forte legame che c’è tra la vita e l’opera dello scrittore; gli scritti di Meyrink sono infatti pervasi da vere conoscenze arcane che lo scrittore realmente ac

ZOTHIQUE 5: Speciale Bram Stoker

Immagine
  Il quinto numero di “Zothique” è disponibile, uno speciale al sangue tutto dedicato a Bram Stoker e Dracula: ben 254 pagine di articoli, racconti e saggi. La figura di Stoker e la sua creazione letteraria più famosa, Dracula il vampiro, vengono sviscerate sotto ogni punto di vista. Si inizia con un lungo excursus di Matteo Mancini che indaga l’opera fantastica dello scrittore a 360° gradi, tra narrativa, biografia e leggenda, e, a seguire, l’esperto Fabio Giovannini ci rivela, in una inedita ricerca, un mistero che lega lo scrittore al Nosferatu del folklore, mentre Christian Lamberti affronta le tematiche esoteriche e occulte legate al romanzo di Dracula, di cui in questo numero si traducono anche, per la prima volta, le curiose recensioni dell’epoca. Nello speciale sono presenti inoltre storie e racconti inediti dello stesso Bram Stoker, tra cui “I Racconti di Mezzanotte” e altri. Chiudono il numero un fumetto di Gino Carosini e un saggio di Francesco Brandoli che ci illustra sulle

UN MISCONOSCIUTO CLASSICO DEL WEIRD PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA

Immagine
  CHEETAH! LA RAGAZZA GHEPARDO --- EDIZIONE SPECIALE --- Con l’augurio che il nuovo anno sia meglio di quello appena trascorso, apriamo il 2021 col botto, come si dice, con un’uscita che sicuramente non lascerà indifferenti gli appassionati e gli esperti di letteratura fantastica e weird . L’avevamo annunciato sulla nostra pagina facebook (Dagon Press), con un po’ di mistero e di suspense, e infine eccolo, il libro culto che ha sconvolto (e per buona ragione!) i perbenisti dell’epoca e che per questo era stato relegato per decenni nel limbo delle opere perdute, quale titolo esecrabile. Un oblìo da cui è stato infine recuperato in tempi recenti grazie agli specialisti della casa editrice inglese Tartarus Press, e per l’Italia da Bernardo Cicchetti. Un libro che racchiude una storia sorprendente, che neppure Arthur Machen, col suo “Grande Dio Pan” (per quanto simile nella tematica) ha avuto il coraggio di narrare osando spingersi co

I RACCONTI DI FANTASMI DI A.C. BENSON

Immagine
  LA FINESTRA CHIUSA RACCONTI DI FANTASMI di Arthur C. Benson Ed. Dagon Press, 2020 pp. 304, € 16,90   le storie più belle di uno dei migliori ghost writer del periodo Vittoriano, Arthur Christopher Benson, vengono raccolte per la prima volta in Italia in questo volume, grazie alla lungimiranza del curatore e traduttore Bernardo Cicchetti e della Dagon Press. Arthur è forse il meno conosciuto dei tre fratelli Benson (tutti scrittori di storie di fantasmi) ma era il maggiore e iniziò a scrivere prima degli altri, entrando molto presto anche nel campo della narrativa fantastica. Il critico Peter Haining lo ha definito, a giusta ragione, “un pari” di M.R. James, e come scrive Cicchetti nella sua introduzione, il talento di Arthur nella costruzione minuziosa di storie inquietanti e minacciose si dispiega in tutta la sua efficacia e ricchezza in questi racconti, e mostra un altro luminoso esempio della vivacità e della suggestione che era in grado di suscitare la letteratura so