Post

IL LUPO di Erckmann-Chatrian

Immagine
  Un classico della letteratura fantastica francese torna in Italia in una nuova traduzione a cura di Bernardo Cicchetti: IL LUPO   (Hugues-le-Loup) di Emile Erckmann e Alexandre Chatrian Uscito per la prima volta nel 1859, a puntate, nella rivista Le Constitutionnel , pochi anni dopo è stato ripubblicato in volume, parte della raccolta Contes et Romans Populaires , corredato dalle illustrazioni originali di Émile Bayard (che in questa edizione abbiamo mantenuto). Il suo successo fu immediato, e da allora il romanzo di Erckmann-Chatrian è stato ristampato numerosissime volte, uscendo nel 1966 anche nella collana di classici del fantastico di Marabout , omaggiata nella nostra copertina. La novella è considerata la migliore tra quelle uscite dalla penna della celebre coppia, tant’è che nel 1975 è stata anche adattata per il cinema dal regista Michel Subiela. I suoi ingredienti sono una maledizione ancestrale, il tema della licantropia, gli scenari e le atmosfere più cupe del gotico…  E

ZOTHIQUE 9

Immagine
  Continua l’avventura di ZOTHIQUE con un numero 9 particolarmente spumeggiante. Si inizia con un articolo, “Il Weird e la Sword & Sorcery”, in cui si evidenzia il ‘sostrato celtico’ su cui si fonda la letteratura di genere ed evidente in particolare nell’opera dei Tre Moschettieri di Weird Tales: H.P. Lovecraft, Robert E. Howard e Clark Ashton Smith. Segue un dossier su William Fryer Harvey, autore quasi dimenticato di storie di fantasmi di sapore classico, riscoperte e raccolte di recente dalle Edizioni Hypnos nel volume “La bestia dalle Cinque Dita”. Questo excursus tra le sue storie, tra weird e horror psicologico, comprende anche due racconti inediti: “Nella Brughiera” e “La Casa della Mezzanotte”. In questo numero anche un piccolo ma succulento speciale dedicato al tema della musica nella letteratura weird, introdotto da un saggio di Davide Arecco, ricercatore e docente di Storia della scienza e della tecnica presso l'Università di Genova, e con racconti rari o inediti (d

DUE NOVITÀ DAGON PRESS

Immagine
  Disponibili da oggi due nuove uscite che vanno a impreziosire il catalogo della Dagon Press…   LA CROCE DI CARL di Walter Owen   Il primo libro, una primizia per l’Italia, esce nella collana “Weird Cult” che ha già presentato CHEETAH ! ed è, al pari di quello, un titolo esplosivo. Il nostro “prestigiatore” Bernardo Cicchetti l’ha tirato fuori dal suo cappello a cilindro e, con la solita cura certosina, ha tradotto per noi un’opera fantastica e assolutamente unica, ingiustamente dimenticata fino ad oggi: si tratta della straordinaria novella LA CROCE DI CARL di Walter Owen, che molti esperti hanno giudicato come uno dei più bei libri weird di ambientazione bellica, un testo centrale nella storia della letteratura fantastica tra le Guerre. Opera antimilitarista per eccellenza, “The Cross of Carl” è un breve romanzo surreale, brutale e perfino crudo in alcune sue descrizioni in cui si mettono in scena gli orrori della guerra. Fu scritto da Owen nel 1917, a seguito di un suo

ZOTHIQUE 8 - Speciale William Hope Hodgson

Immagine
  ZOTHIQUE 8   Speciale William Hope Hodgson Copertina di Gino Carosini Il numero estivo di ZOTHIQUE non poteva che essere dedicato a lui, il grande cantore del mare e dei suoi abissi, William Hope Hodgson, la cui opera si rivela in questo speciale pieno di sorprese. Tra articoli, saggi, ricordi e omaggi (tra cui uno di Clark Ashton Smith) potrete leggere qui anche le lettere dello scrittore, che aiutano a far luce sulla sua opera e sulla sua personalità complessa. E gli inediti non mancano… sono presenti infatti due suoi racconti tradotti per la prima volta in italiano: “Il Vampiro Mentale”, una strana storia di amore e fantascienza, e “La Vendetta del Pagano”, un conte-cruel ambientato tra le dune del deserto. Non solo oceani (dello spazio e della terra) e bestie marine quindi, ma un Hodgson che si muove tra avventura e fantasia…   Al prezzo di 15 euro (spese di spedizione incluse) potete ordinarlo qui: studilovecraft@yahoo.it   Tutti i numeri di Zothique sono disponibili

ZOTHIQUE 7 - Speciale Robert E. Howard

Immagine
  Proseguono le uscite speciali di “Zothique”: questo settimo appuntamento è tutto dedicato allo scrittore Robert E. Howard (1906-1936), il papà di Conan, Kull, Solomon Kane e tanti altri eroi che hanno fatto la storia della heroic fantasy . Dietro la copertina del nostro Gino Carosini le sorprese, anche in questo ricco numero (ben 200 pagine) non mancheranno, tra inediti, testimonianze, saggi e documenti che mostreranno tutta la verve e la varietà dei temi howardiani. Il tutto guarnito con immagini e foto di REH e del suo mondo. Un primo ritratto dello scrittore ce lo offre il compianto Giuseppe Lippi, colui che più di tutti in Italia ha contribuito alla sua conoscenza, e a seguire due intriganti testimonianze di prima mano dello scrittore stesso, che qui si mette a nudo e si rivela parlandoci della sua vita, della sua scrittura e delle sue passioni; due assolute primizie che contribuiscono a fare luce sulla sua biografia, e che non vengono da sole: sono infatti tradotte in questo num

IL CREATORE DI OMBRE di Jack Mann inaugura una nuova collana: “I MAGRI NOTTURNI”.

Immagine
  In sinergia con l’esperto Bernardo Cicchetti , uno dei più validi conoscitori e traghettatori del genere weird in Italia, la Dagon Press inaugura una nuova collana, “I Magri Notturni”, a cura dello stesso Cicchetti e composta da opere (in prevalenza romanzi) che, ne siamo certi, non mancheranno di sorprendervi positivamente. È già uscito il primo titolo, un inedito al fulmicotone… Avete mai sentito di un detective dell’occulto che va in giro in Rolls-Bentley (nuova fiammante), che ha una segretaria innamorata di lui (ma con la quale si danno del “lei”), frequenta club esclusivi, e che i suoi casi li risolve col magnetismo, il carisma e il fascino che esercita sulle donne, più che con le sue capacità deduttive o conoscenze arcane? No? Allora vi invitiamo a fare la conoscenza di Gregory George Gordon Green, più noto come “Gees”, che sul finire degli anni ’30 fu protagonista di otto romanzi scritti dall’elusivo E.C. Vivian (nato Charles Henry Cannell) sotto lo pseudonimo di Jack Man

STUDI LOVECRAFTIANI 19

Immagine
  STUDI LOVECRAFTIANI giunge al suo diciannovesimo appuntamento e lo fa con un numero ricchissimo: si parte con ben due interventi che fanno luce e rischiarano le presunte accuse di razzismo di cui lo scrittore è rimasto vittima in questo periodo di “caccia alle streghe 2.0”, come l’ha definito Marco Maculotti nel suo documentatissimo saggio sull’argomento. Leggetelo, e le vostre opinioni (se pensate che i racconti di HPL mostrino questo suo “lato oscuro”) non saranno più le stesse! L’altro intervento atto a dire la sua su “Lovecraft e il razzismo” è nientemeno che di S.T. Joshi , massimo esperto mondiale dello scrittore e persona al di fuori di ogni sospetto (essendo lui stesso di colore, di origini indiane e immigrato in suolo americano). Due interventi che finalmente dicono chiaramente come stanno le cose, e che speriamo servano a stemperare le polemiche di questi giorni. Si prosegue con uno speciale DOSSIER che, come si capisce anche dalla copertina del bravo Pietro Rotelli , è