IL CREATORE DI OMBRE di Jack Mann inaugura una nuova collana: “I MAGRI NOTTURNI”.

 


In sinergia con l’esperto Bernardo Cicchetti, uno dei più validi conoscitori e traghettatori del genere weird in Italia, la Dagon Press inaugura una nuova collana, “I Magri Notturni”, a cura dello stesso Cicchetti e composta da opere (in prevalenza romanzi) che, ne siamo certi, non mancheranno di sorprendervi positivamente. È già uscito il primo titolo, un inedito al fulmicotone…

Avete mai sentito di un detective dell’occulto che va in giro in Rolls-Bentley (nuova fiammante), che ha una segretaria innamorata di lui (ma con la quale si danno del “lei”), frequenta club esclusivi, e che i suoi casi li risolve col magnetismo, il carisma e il fascino che esercita sulle donne, più che con le sue capacità deduttive o conoscenze arcane? No? Allora vi invitiamo a fare la conoscenza di Gregory George Gordon Green, più noto come “Gees”, che sul finire degli anni ’30 fu protagonista di otto romanzi scritti dall’elusivo E.C. Vivian (nato Charles Henry Cannell) sotto lo pseudonimo di Jack Mann. Ebbene, la Dagon Press è lieta ora di portare in Italia, tradotto da Bernardo Cicchetti, il più straordinario, originale e pazzesco dei suoi casi: IL CREATORE DI OMBRE (Maker of Shadows, 1938), considerato all’unanimità da tutti i critici il miglior romanzo della serie, che può essere letto anche in modo indipendente. Qui sotto la copertina del libro originale (pubblicato dall’editore londinese Wright & Brown nel 1938) e, a fianco, quella del primo numero di “Argosy” in cui fu in seguito serializzato. 



In questa sua avventura Gees, chiamato in una zona rurale della remota campagna scozzese, dove tra dolmen e monoliti druidici sopravvivono ancora i retaggi di oscure tradizioni preistoriche, se la deve vedere con Gamel MacMorn, uno stregone millenario nella cui casa, sita al centro di un anello di monoliti, si perpetrano crimini orribili e incantesimi capaci di portare i malcapitati fuori dal tempo e dallo spazio. Ma non è finita qui, perché il posto è infestato da strane creature eteree: ombre immateriali che sono il risultato degli empi esperimenti di MacMorn, e che possono diventare molto pericolose se le si disturba e si invade il loro territorio, come scoprirà il nostro audace detective… 

IL CREATORE DI OMBRE è un thriller occulto pieno di trovate mirabolanti, e il suo creatore, Jack Mann, è stato definito da un’autorità indiscussa nel campo della letteratura nera e fantastica come Jack Adrian (nella St. James Guide To Fantasy Writers, 1996) “un autore pieno di idee, colore e ritmo”. Cicchetti, nell’introduzione al volume, giustamente aggiunge che Jack Mann è anche “debitore verso il genere hard boiled che fioriva in quegli anni (…) e continuatore di quella vena del fantastico che attingeva ai temi delle razze perdute e del folclore gaelico cari a  Rider Haggard, H.G. Wells e Arthur Machen, perlomeno, anch’essi molto in voga negli anni 20’-30’.”I

Non basta ancora per convincervi? Allora pensate che al 6° posto nella lista “I tredici migliori romanzi horror soprannaturali” di tutti i tempi stilata da Karl Edward Wagner, c'è proprio lui: Maker of Shadows di Jack Mann!

 

Per ordini: studilovecraft@yahoo.it

Disponibile anche su Amazon:

https://www.amazon.it/dp/B091F8Q6WS

 




Commenti

Anonimo ha detto…
Per caso è nei vostri piani "Medusa" di Visiak? Mi piacerebbe leggerlo in italiano...
Dagon Press ha detto…
Sì, è una delle prossime uscite della collana "Weird Cult". Stay tuned!
Mastro di Chiavi ha detto…
L'ho preso con un po' di scetticismo, non conoscendo l'autore. Ora che sono alle ultime pagine devo ammettere che è stata un'ottima riscoperta. Complimenti !
(qualche info sulle prossime uscite ?
Dagon Press ha detto…
Grazie, felici di sapere che il libro ti abbia soddisfatto. Le prossime uscite possiamo dire che saranno altrettanto cult. Una l'abbiano anticipata nel commento sopra...

Post popolari in questo blog

UN MISCONOSCIUTO CLASSICO DEL WEIRD PER LA PRIMA VOLTA IN ITALIA

I RACCONTI DI FANTASMI DI A.C. BENSON

OMBRA di R.S. Greenough, un arabesco weird